Comunicati stampa

18 Aprile 2018

Exposanità 2018: siamo davvero in grado di interpellare il dottor Google?

 

Alzi la mano chi non ha mai sentito l’irrefrenabile bisogno di verificare sulla Rete l’origine di un sintomo strano, magari preso dal timore che nella improvvisa comparsa di una innocua nevralgia si possa in realtà nascondere il segnale di un pericolo imminente. E se la cosa fa sorridere quando si tratta di piccole cose la cui risoluzione è semplice, può invece diventare preoccupante se la ricerca conduce su strade sbagliate, soprattutto se riguarda problemi di salute importanti o tematiche complesse come quelle sanitarie.

 

A Exposanità, in corso al quartiere fieristico di Bologna dal 18 al 21 aprile, in contemporanea con Cosmofarma il 20 e 21 aprile, non poteva mancare un approfondimento dedicato a questo tema. Ci ha pensato SIMEDET, Società Italiana di Medicina Diagnostica e Terapeutica, che per domani, 19 aprile, propone il convengo, in forma di laboratorio interattivo, “La corretta informazione sanitaria in rete. ‘Dr.Google’…opportunità e rischi”. Obiettivo dell’incontro, organizzato con il patrocinio di Conaps e ANTEL e in collaborazione con il Dipartimento di Medicina Sperimentale Clinica Università di Firenze, è fornire ai partecipanti le conoscenze e le competenze utili per la ricerca in Rete, ma soprattutto insegnare a riconoscere i rischi di una ricerca su Internet senza avere le nozioni necessarie per individuare le fake news e verificare l’affidabilità delle notizie trovate. In particolare si farà riferimento al motore di ricerca più famoso, Google. Non tutto ciò che è in Rete è sbagliato, anzi: un utilizzo corretto della Rete, secondo i criteri proposti dalla comunità scientifica, può favorire la conoscenza, a patto di essere in grado di selezionare le notizie.

 

L’incontro è di così grande interesse che è proposto in due orari: alle 9.30 la prima sessione, mentre alle 14.30 avrà inizio la seconda. A chi è destinato? A tutti gli operatori in sanità, e naturalmente a tutti i cittadini.

 

L’edizione 2018 di Exposanità ha in serbo 7 focus tematici che riguarderanno l’ospedale, la terza età, la prevenzione, e inoltre la disabilità, l’ortopedia, la riabilitazione e il primo soccorso. Il programma scientifico di Exposanità svilupperà, con 318 convegni, i temi più attuali e strategici quali l’innovazione tecnologica e digitale, il contrasto al diffondersi delle infezioni, l’etica professionale e il ruolo delle professioni in sanità. Le 678 aziende partecipanti e 961 ore di formazione confermano la manifestazione quale luogo privilegiato per il confronto e l’analisi dei dati di un settore produttivo che vanta sul territorio nazionale punte di vera eccellenza. 

 

L’ufficio stampa

3389276889