Think Tank Fragilità

Aspettando Exposanità

Think tank fragilità: una giornata di riflessione sul sistema socio-sanitario e sul futuro possibile dell’assistenza ai fragili a cura di Exposanità

 

La recente emergenza sanitaria ha avuto pesanti ripercussioni sul mondo socio – sanitario e sul lavoro di chi si occupa di fragilità, mettendo in luce le debolezze di un sistema che va rifondato, sostenuto e valorizzato. I protagonisti dei servizi per la non autosufficienza si confronteranno per ridisegnare un nuovo modello di assistenza, che tuteli la salute dei fragili e dei lavoratori, ristabilendo il patto di alleanza con le famiglie e l’opinione pubblica.

In questa prospettiva, Exposanità ha organizzato il 13 novembre 2020 la tavola rotonda virtuale Fragilità: verso un nuovo assetto dei servizi per la non autosufficienza?, a cui hanno preso parte i principali attori dell’assistenza:

  • Sergio Sgubin – Presidente Ansdipp
  • Alberto De Santis – Presidente Anaste
  • Fabio Cavicchi – Uneba Emilia Romagna
  • Nicola Pisaroni – Presidente Anoss
  • Nicola Draoli – FNOPI
  • Clelia D’Anastasio – Presidente ARAD
  • Francesco Ciaghi, GIS Fisioterapia Geriatrica – AIFI
  • Michela Bentivegna – AITO
  • Isabella Mori – Responsabile servizio di tutela Cittadinanzattiva

Moderatore:

  • Antonio Sebastiano – LIUC, Università Cattaneo

Conclusioni:

  • Renato Dapero – Editrice Dapero, Direttore Editoriale rivista “Cura”

 

Al termine dei lavori è stato redatto un position paper da inviare alla Commissione per la Riforma delle Strutture Socio Sanitarie per Anziani recentemente istituita dal Ministro Speranza.

Nel pomeriggio dello stesso giorno si è tenuto il tavolo di lavoro virtuale Verso un manifesto della qualità della cura e dell’abitare: Domanda e Offerta si incontrano.

Gli enti gestori di strutture per la non autosufficienza hanno sottoposto le esigenze emerse durante l’emergenza Covid ai fornitori di prodotti e servizi per il mondo sanitario e socio-sanitario, le aziende hanno risposto illustrando le loro soluzioni più innovative.

Sono intervenuti, in rappresentanza della Domanda, i rappresentanti degli enti gestori:

  • Franco Iurlaro – Direttore IPAB Luigi Mariutto
  • Renato Dapero – Dapero Editrice, Direttore Editoriale Rivista Cura
  • Fabio Bonetta – Direttore ITIS Trieste
  • Paola Garbella – Direttore Generale Fondazione Cerino Zegna Impresa Sociale
  • Elena Weber – Direttore Generale Istituto Regionale Rittmeyer per i Ciechi
  • Marina Indino – Direttore Generale Villaggio Amico

 

Hanno risposto, in rappresentanza dell’Offerta, i relatori delle Aziende Sponsor:

  • Giampaolo Armellin – Responsabile Ricerca & Innovazione CBAControllare e gestire il rischio CoViD-19
  • Umberto Valente – Wireless Solutions Sales & Marketing AscomAscom long term care solutions
  • Luca Avagliano – Responsabile Commerciale Margotta MedicalSoftware gestionali nel settore dell’assistenza Socio Sanitaria
  • Giuseppe Camaccioli – Presidente Deca Computer & SoftwareGuardiamoci in faccia
  • Gianluca Ruggeri – Project Sales Dorma KabaAccesso Sicuro by Dormakaba: viaggio all’interno delle strutture sanitarie tra igiene e sicurezza
  • Corrado Ghidini – Amministratore Delegato Italian Biomedical DevicesBioRespira: sistema innovativo di ventilazione polmonare domiciliare con telemedicina per pazienti con disabilità e cronicità
  • Corrado Cerutti – Area Manager Genano ItaliaDecontaminare gli ambienti a tutela dei più deboli
  • Ilaria Valtolina – Sales Account Specialist Farmoderm Importanza e vantaggi della Metodica di igiene Bioderm
  • Stefano Tedesco – Chief Executive Officer Ergotek Spazi comuni, luoghi di vita con la persona al centro
  • Antonella Monteleone – Coordinatrice Servizio Nutrizionali IoSanoCura della qualità nutrizionale
  • Michele Caratti – Product Specialist Welcare IndustriesLa sfida alle ICA: prevenzione e gestione delle infezioni correlate all’assistenza nel 2020
  • Andrea Abbasciano e Francesca Notari – Direzione HCH e Health Care Help S.p.A. – Harmonie Care – Strategie di arredo Anticovid

 

Nello scenario attuale, la collaborazione tra gli enti e il mondo imprenditoriale diventa elemento imprescindibile per produrre reali prospettive di valorizzazione e crescita del settore

In collaborazione con:

“Quando perdi, non perdere la lezione: le residenze per anziani come realtà da rivelare e modello interamente da ripensare, verso una nuova qualità della cura e dell’abitare”
L’apporto creativo ed innovativo delle aziende del settore socio sanitario: le esigenze cui rispondere.

Leggi il documento di indirizzo a cura di Franco Iurlaro, Direttore Generale IPAB Luigi Mariutto, Mirano.

Gli enti gestori di strutture per la non autosufficienza sottoporranno le proprie esigenze ai fornitori di prodotti e servizi per il mondo sanitario e socio-sanitario, le aziende risponderanno illustrando le loro soluzioni più innovative.
Nello scenario attuale, la collaborazione tra gli enti e il mondo imprenditoriale diventa elemento imprescindibile per produrre reali prospettive di valorizzazione e crescita del settore.

Oltre ai due convegni previsti per la giornata, sarà possibile interagire direttamente con le aziende che hanno aderito all’iniziativa tramite la Live Chat a disposizione sulla piattaforma, nelle pagine dedicate agli sponsor.

 

 

Con il contributo non condizionante di: