Contest bagno accessibile

Design, funzionalità ed estetica in un contest dedicato all’accessibilità.

Exposanità ha invitato i docenti e gli studenti del DAD, Dipartimento di Architettura e Design della Facoltà di Architettura dell’Università di Genova a mettere in campo la propria preparazione tecnica, creatività ed il proprio know how, per presentare in fiera un prototipo funzionante di un bagno mobile accessibile.

Il concorso di idee “BATH – Bath Room Accessibility for temporary habitats”, lancia una sfida piuttosto ambiziosa: progettare un bagno che sappia coniugare delle soluzioni conformi alle esigenze di un pubblico vasto ed eterogeneo, rispettando i criteri di accessibilità, funzionalità, design ed estetica.

I giovani designer, nel corso della loro progettazione, potranno attingere a prodotti, componenti e sistemi presenti sul mercato e offerti da aziende leader e partner dell’iniziativa.

A trasformare il miglior progetto in prototipo sarà l’azienda Fashion Toilet, leader nel settore della produzione di bagni mobili di lusso, che porterà in fiera il prototipo perfettamente funzionante. [Pad. 16 Area Esterna 5]

Ad Exposanità sarà allestita, inoltre, una mostra con tutti i progetti in gara e in occasione di un workshop, rivolto ai tecnici progettisti, sarà presentato il percorso progettuale attraverso i criteri funzionali e del “design for all”. [Pad. 16]

L’innovazione e la tecnologia, gli aspetti normativi e le principali necessità dell’utente sono alla base delle indicazioni guida per la progettazione inclusiva ma anche consapevole che l’ambiente, per com’è progettato, abilita o disabilita chi lo utilizza; come è affermato dalla Convenzione Onu sulla disabilità (2006) e dalla legge italiana n. 18/2009 che l’ha recepita.

 

Coordinamento:

Ing. Maria Rosaria Motolese, responsabile tecnico e scientifico di BATH

Prof. Niccolò Casiddu, docente del corso di design del prodotto e dell’evento del DAD, Dipartimento di Architettura e Design della Facoltà di Architettura dell’Università di Genova

Consulenza tecnica:

Arch. Stefano Martinuzzi, progettista dell’equipe del CAAD, Centro Adattamento dell’Ambiente Domestico, Area ausili di Corte Roncati del Comune di Bologna

Claudio Puppo, Consulta Handicap Liguria

Roberto Putortì, direttore Fashion Toilet

Gruppo di lavoro – studenti

Centineo, Giubilo e Mercadante: “BOME, il bagno come a casa”

Rossi e Sanna: ”CUBE-tape”

Tonella e Picozzi: ”SANSONE, il bagno robusto”

Cangialosi, Donato e Sostegni: ”SKYBATH, think sky – think bath”

Montaldo, Sabbatini e Vaglica: “BATHLOW”

Zhihao Li, Changrui Li e Linqiu Liang: “Bagno pubblico”

Liu Xiao Dong e Cao Zheng: “Bagni mobili per tutti”

Wang Shijing e Chen Wen Jing: “Bagno”

Solaz e Martí: “Bagno accessibile”

Guglielmi, Lequio e Lorenzo: “BATHROOM for whichever”

Ilef e Ghrairi: “Bagno Cameléon”

Tu Yuhao, Wang Yuyang e Ye Chang: “Bagno”

Chen Xi, Guo Peijun e Ding Ruisi: “Bagno”

Armas e Raposo: “Bagno”

Hu Xinyu e Zhang Zhiqi: “Bagno mobile”

Sponsored by